Rettifica-Revoca MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 50 del 25-06-2021

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Rettifica-Revoca

Nota Bene: trattandosi di 'Rettifica-Revoca' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Rettifica-Revoca
Posti 310
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 50 del 25-06-2021
Sintesi: MINISTERO DELLA GIUSTIZIARETTIFICA Modifica dell'allegato al decreto 29 aprile 2021, recante: «Modalita' operative delle prove scritte del concorso pubblico, per esami, a trecentodieci posti di magistrato ordinario, indetto con decreto ministeriale ...
Ente: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA
Regione: CAMPANIA
Provincia: NAPOLI
Comune: NAPOLI
Data di pubblicazione 25-06-2021
Data Scadenza bando 25-07-2021
Condividi

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

RETTIFICA

Modifica dell'allegato al decreto 29 aprile 2021, recante: «Modalita' operative delle prove scritte del concorso pubblico, per esami, a trecentodieci posti di magistrato ordinario, indetto con decreto ministeriale 29 ottobre 2019».

 
                     IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA 
 
    Visto il regio decreto 15 ottobre 1925, n. 1860; 
    Visto il decreto legislativo 5 aprile 2006, n. 160; 
    Visto il decreto ministeriale 29 ottobre 2019,  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale della  Repubblica  italiana -  4ª  serie  speciale
«Concorsi ed esami» - n. 91 del 19 novembre 2019,  con  il  quale  e'
stato indetto un  concorso,  per  esami,  a  trecentodieci  posti  di
magistrato ordinario; 
    Visto l'art.  11,  del  decreto-legge  1°  aprile  2021,  n.  44,
convertito, con modificazioni, dalla legge 28 maggio 2021, n. 76; 
    Visto  il  parere  del  Comitato  tecnico  scientifico   previsto
dall'art. 2, comma 1, dell'ordinanza del Capo del Dipartimento  della
protezione civile n. 630 del 3 febbraio 2020,  espresso  in  data  23
aprile 2021; 
    Visto il decreto ministeriale 29 aprile 2021,  recante  Modalita'
operative delle prove scritte del concorso  pubblico,  per  esami,  a
trecentodieci posti di  magistrato  ordinario,  indetto  con  decreto
ministeriale 29 ottobre 2019,  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica italiana - 4ª serie speciale «Concorsi ed  esami»  -
n. 42 del 28 maggio 2021; 
    Visto l'art. 14 del decreto-legge 18 maggio 2021, n. 65; 
    Visto  il  parere  del  Comitato  tecnico  scientifico   previsto
dall'art. 2, comma 1, dell'ordinanza del Capo del Dipartimento  della
protezione civile n. 630 del 3 febbraio 2020,  espresso  in  data  28
maggio 2021; 
    Ritenuto  di  procedere   alla   integrazione   e   modificazione
dell'allegato decreto ministeriale 29 aprile 2021; 
 
                              Decreta: 
 
    All'art. 2, punto 5, dell'allegato decreto ministeriale 29 aprile
2021, dopo l'ultimo periodo, e' aggiunto il seguente: «sono  esentati
dagli  obblighi  di  esibizione  del  referto  relativo  ad  un  test
antigenico rapido  o  molecolare  sopra  indicati,  i  candidati  che
esibiscono certificazione di somministrazione di una dose di  vaccino
avvenuta almeno quindici giorni prima rispetto alla data  di  accesso
all'area concorsuale, ovvero certificazione di avvenuto completamento
dell'intero processo di vaccinazione»; 
    All'art. 2, punto 6, l'ultimo periodo e' sostituito dal seguente: 
      «sono esentati dall'obbligo  di  presentazione  della  predetta
autodichiarazione  i  candidati  che  esibiscono  certificazione   di
somministrazione di una dose  di  vaccino  avvenuta  almeno  quindici
giorni prima rispetto alla  data  di  accesso  all'area  concorsuale,
ovvero certificazione di avvenuto completamento dell'intero  processo
di vaccinazione o di avvenuta guarigione dal Sars-Cov2». 
        Roma, 7 giugno 2021 
 
                                                La Ministra: Cartabia